CELEBRAZIONI IN ONORE DI MARIA SS. DEL SOCCORSO.

Pubblicato il da parrocchiecaltavuturo.over-blog.it

“Maria Sostegno e difesa della nostra fede”.

 

madonna 2Ci apprestiamo a vivere anche quest’anno l’annuale festa in onore di Maria Santissima del Soccorso, nostra Patrona.

La festività della Madonna di quest’anno, possiamo dire, si colloco alla vigilia dell’anno della Fede che il Santo Padre Benedetto XVI aprirà il prossimo 11 ottobre, nel cinquantesimo anniversario dell’apertura del Concilio Vaticano II.

Pertanto i giorni che ci preparano alla festa della Madonna, saranno occasione per ravvivare la nostra Fede in Dio Padre, Figlio e Spirito Santo.

In questo nostro cammino di fede la Vergine Santissima ci è di sostegno e di esempio.

È donna straordinaria per la sua fede, è discepola che compendia nella verità della fede, è madre che sostiene, soccorre e protegge la fede dei Figli.

Donna straordinaria per la fede: Elisabetta la proclama beata perché ha creduto; per fede concepì il Figlio di Dio; sorretta dalla fede seguì Gesù e presso la Croce sostenne e “soffrì” la sua morte. Sotto l’impulso della fede credette che egli sarebbe risorto e attese la venuta dello Spirito Santo. Sorretti e sostenuti dalla nostra cara Madre, come lei siamo chiamati a camminare nella fede, a interrogarci su Cristo. Scrive un Teologo Evangelico: “Non ci si può interrogare intorno a Cristo, senza avere sotto gli occhi sua Madre”. Guardare a Maria è innanzitutto rendere Gloria all’Eterno per le grandi cose compiute attraverso il suo Si. Possiamo ben dire che Maria è la Porta attraverso cui noi abbiamo accesso al Mistero di Dio. Professare la nostra fede nella Trinità, ci porta a credere senza riserve all’amore di Dio che attraverso il si di Maria è stato riversato in noi nel dono del Figlio.  

Oggi più che mai, noi cristiani siamo chiamati a un ritorno a questa sorgente, a Cristo perché la nostra fede venga purificata dalla sua presenza e non corra il rischio di secolarizzarsi.  

 

Il Papa Benedetto XVI nel suo documento “Porta fidei” sull’anno della fede richiama questo rischio quando cita le parole di Gesù racchiuse nel Vangelo di Matteo (5,13-16): non possiamo accettare  che il sale diventi insipido e la luce sia nascosta. Non dobbiamo cadere nel rischio che la nostra fede diventi insipida e non sia capace di spendere in mezzo a questa generazione. 

 

Dobbiamo, allora, continua il Papa, sentire di nuovo il bisogno di recarci come la Samaritana al pozzo per ascoltare Gesù che invita a credere in lui e ad attingere alla sua sorgente zampillante di acqua viva.      Dobbiamo ritrovare il gusto  di nutrirci della Parola di Dio, trasmessa dalla Chiesa in modo fedele e del Pane della Vita offerti a sostegno di quanti sono suoi discepoli. La Fede cresce, infatti quando è vissuta come esperienza di un amore ricevuto e quando viene comunicata come esperienza di grazia e di gioia.

Dice Sant’Agostino: “i credenti si fortificano credendo”.

Se nella nostra vita di fede viene a mancare il nostro rapporto con il Signore che fede è?  Se la nostra fede la viviamo o la nutriamo solo in alcuni momenti come potrà crescere? Solo credendo, la fede cresce e si rafforza.

Dice l’Apostolo Paolo nella lettera ai Romani (10,10): “Con il cuore … si crede… e con la bocca si fa la professione di fede”.

Il cuore indica il primo atto con cui si viene alla fede è dono di Dio e azione della Grazia che agisce e trasforma la persona fin dal suo intimo.

Professare con la bocca indica che la fede implica una testimonianza ed un impegno pubblici.

Il cristiano non può mai pensare che credere sia un fatto privato.

La fede è decidere di stare con il Signore per vivere con lui.

Alla luce di tutto questo l’anno della Fede è un invito ad un’autentica e rinnovata conversione del Cuore al Signore nostro unico Salvatore.

In tutto questo l’esempio di Maria diventa aiuto e soccorso.

Maria, come scrive il Concilio Vaticano II, ci ha preceduti nella peregrinazione della fede. Lei ha vissuto nella fede, e nella fede ha fatto della sua vita un dono di amore.

Il nostro guardare a Lei, Madre del Soccorso, ci deve portare a sperimentare che noi non siamo soli nella nostra vita di fede.

C’è lei, la Madre, che ci sussurra sempre: “Fate quello che vi dirà!”.

Ecco il soccorso che Maria offre alla nostra fede.

Viviamo intensamente questi giorni della Festa della Madonna. Non stiamo li a preoccuparci di quale cantante o comico di turno farà bella la festa. La festa sarà Festa se noi la renderemo tale con la nostra Fede con il nostro avvicinarci a Cristo.

Tanti saranno i momenti forti durante i giorni che vanno dal 01 al 10 settembre. Vivremo oltre i momenti forti all’interno della Chiesa quelli previsti nei quartieri con i cenacoli all’aperto e poi la sera del 4 dopo l’arrivo dell’immagine della Madonna in Chiesa Madre l’Adorazione notturna.

A tutti auguro una Buona Festa della Madonna. Viviamola nella Fede. Il mio pensiero raggiunga i tanti Caltavuturesi che non potranno essere qui in quei giorni ma che lo saranno tramite il ricordo nella preghiera.

La vergine Santa del Soccorso vegli su Caltavuturo e i Caltavuturesi e implori da Dio i doni delle sue Grazie.

Buona festa.

                                                                                                       Don Nicola.

 

 PROGRAMMA DELLE CELBRAZIONI

 

01 e 03  settembre Chiesa del Collegio

Ore  08.30       Santa Messa ed  Esposizione Eucaristica fino alle ore 12,00

Ore. 12.00       Celebrazione dell’ora sesta e reposizione

Ore  16,30       Esposizione Eucaristica

Ore  18,30       Celebrazione dei Vespri e  benedizione Eucaristica.

Ore  19,00       Santa Messa.

 

Durante il tempo dell’Adorazione e prima delle Celebrazioni sarà possibile confessarsi.

 

Visita dell’Immagine della Madonna nei quartieri:

Ore 21,30  Cenacoli di Preghiera.

01 Settembre: via Giordano Bruno

02 settembre: via Riscossa angolo via Alcide de Gasperi

03 settembre: via Leonardo Sciascia (palazzine sotto il distributore di benzina)

05 settembre:  ctr Sotto la Rocca.

06 settembre:  via Siracusa.

 

 02  settembre

 Le  Sante Messe saranno Celebrate secondo l’orario Domenicale.

 

4 settembre

Ore  08.30       Santa Messa ed  Esposizione Eucaristica fino alle ore 12,00

                      (Chiesa del Collegio)

Ore. 12.00       Celebrazione dell’ora sesta e reposizione

Ore  21.00       Celebrazione dei Vespri e vestizione dei nuovi Confrati.

                      e trasferimento della Statua della   Madonna in Chiesa Madre.

                     All’arrivo in Chiesa Madre Santa Messa di Ringraziamento

                     e Adorazione Eucaristica notturna.

5 settembre

Ore 08,30        Santa Messa              

Ore 18,15        Santo Rosario e Celebrazione dei Vespri.

Ore 19,00        Santa Messa con la partecipazione delle coppie

   che ricordano il 25° e il 50° anniversario di Matrimonio 

06 e 07 settembre

Ore 08,30        Santa Messa              

Ore 18,15        Santo Rosario e Celebrazione dei Vespri.

Ore 19,00        Santa Messa   

 

8 settembre  Festa  della  Natività  della  B.V.  Maria

Ore 08,00        Santa Messa    (Chiesa Madre)

Ore 09.30        Santa Messa    (Chiesa del Convento)

Ore 10.30        Santa Messa con la  Benedizione dei   bambini   (Chiesa del Collegio)

Al termine processione con i bambini verso la Chiesa Madre e omaggio floreale alla Madonna del Soccorso.

Ore 18,15        Santo Rosario  e Celebrazione dei Vespri.

Ore 19,00        Santa Messa    (Chiesa Madre)

9 settembre

Di mattina le SS. Messe saranno secondo l’orario domenicale. Nel pomeriggio:

Ore 18,00        Santo Rosario meditato

Ore 18,30        Celebrazione solenne dei Vespri.

Ore 19,00        Santa Messa

 

10 settembre

FESTA DELLA MADONNA DEL SOCCORSO

Ore 08,00        Santa Messa con la partecipazione dei Confrati (Chiesa Madre)

Ore 09,00        Santa Messa (Chiesa del Collegio)

Ore 09.30        Santa Messa (Chiesa Madre)

Ore 10,45        Accoglienza delle Autorità civili e Militari davanti la Porta della Chiesa.

Ore 11,00       Santa Messa Solenne con la partecipazione delle Autorità Civili e Militari  

                      

Ore 17,00        Santa Messa  (Chiesa Madre)

Ore 18.00       Solenne processione con L’immagine di Maria SS. del Soccorso.

 

 

 

DIRETTA DELLE CELEBRAZIONI.

Le celebrazioni dal 04 settembre dall’arrivo dell’immagine della Madonna in Chiesa Madre al 10 settembre saranno trasmesse in diretta streaming:

O sul sito della Parrocchia:

parrocchiecaltavuturo.over-blog.it

Alla pagina DIRETTE.

 

O direttamente sul sito:

Www.livestream.com/parrocchiacaltavuturo

 

 

 

Commenta il post