FESTEGGIAMENTI IN ONORE DELLA MADONNA DEL SOCCORSO

Pubblicato il da parrocchiecaltavuturo.over-blog.it

 

Accoglici, o Madre di Dio, sotto il tuo manto, al riparo da ogni pericolo.
Tu sei il nostro rifugio, tu la nostra speranza.
Infrangi, rendi vani gli assalti di chi vuole il nostro danno per le nostre colpe.
Guidaci al porto della salvezza, o Beatissima.

 

 

Carissimi fratelli e sorelle,

ci apprestiamo a vivre i giorni di Maria, giorni in cui ognuno di noi si stringe a lei come un bimbo a sua madre per sperimentare la dolcezza e la sicurezza del suo soccorso e della sua materna intercessione. In questi miei pochi mesi ho potuto imparare da voi a venerare e invocare la Vergine Maria con questo titolo così caro a Caltavuturo e ai caltavuturesi. Guardare a Maria e invocarla con il Titolo di Madonna del Soccorso ci permette di sperimentare ogni giorno la grande fedeltà di Dio che attraverso Maria si china benevola su ciascuno di noi. La Vergine Maria ci permette di sperimentare ogni giorno che Dio è fedele alla sua parola, che Dio ogni giorno snuda il suo braccio santo e lo alza a difesa del suo popolo. Credo che ciascuno di noi può fare proprie le parole di una delle più belle preghiere a Maria scritta da San Bernardo:

“Ricordati, o piissima Vergine Maria, non essersi mai udito al mondo che alcuno abbia ricorso al tuo patrocinio, implorato il tuo aiuto, chiesto la tua protezione e sia stato abbandonato”. In Maria ciascuno di noi ha sperimentato e sperimenta il soccorso divino. Lei come si legge nella Costituzione Dogmatica sulla Chiesa del Concilio Vaticano secondo “è per il popolo cristiano segno sicuro di consolazione e di speranza” ecco perché il popolo fedele ricorre con fiducia alla Vergine Maria, nei rischi e nelle ansie della vita,  e  incessantemente la invoca madre di misericordia e dispensatrice di grazia. Il suo braccio alzato, il suo tenere con fortezza quella mazza ci da la certezza delle parole che l’angelo le disse e che oggi Maria ripete a ciascuno di noi: “Non Temere il Signore è con te”, il Signore ti custodisce, il Signore è tuo scudo e baluardo. Quella certezza che Maria tiene stretta a se al suo Cuore, cioè il suo Figlio Gesù, ci permette di ripetere nella nostra vita le parole del salmo 120: “Alzo gli occhi verso i monti: da dove mi verrà l'aiuto?
Il mio aiuto viene dal Signore: egli ha fatto cielo e terra. Non lascerà vacillare il tuo piede,
non si addormenterà il tuo custode. Non si addormenterà, non prenderà sonno il custode d'Israele.
Il Signore è il tuo custode, il Signore è la tua ombra e sta alla tua destra. Di giorno non ti colpirà il sole, né la luna di notte. Il Signore ti custodirà da ogni male: egli custodirà la tua vita. Il Signore ti custodirà quando esci e quando entri, da ora e per sempre.” Questo salmo pregato sicuramente tante volte da Maria oggi lei lo consegna a noi perché ciascuno di noi possa invocare il Signore e ricevere il suo aiuto in questo tempo così difficile.

Alla Vergine del Soccorso nostra celeste Patrona e Avvocata affido tutti voi, uomini e donne, bambini e giovani, adulti ed anziani, ma, particolarmente i cari ammalati. Siate sempre consapevoli che la Vergine santissima raccoglie nel suo cuore materno le speranze e gli affanni di tutti. Guardate alla sua amabile figura, per avanzare nel pellegrinaggio della fede e amare, come lei, Dio e i fratelli. Siate perseveranti nel ricorrere a questa Madre premurosa. Le vostre preghiere, le vostre opere e sofferenze diverranno, con la sua materna mediazione, glorificazione di Dio e servizio di grazia per il prossimo, come è accaduto a Cana di Galilea durante le nozze, alle quali Maria era stata invitata col Figlio, e coi suoi primi discepoli. A Cana Maria, possiamo dirlo si mostra quale Madre del Soccorso, Il suo cuore, maternamente sensibile, accoglie in sé l’eco di questo bisogno, questa umana, concreta preoccupazione. Trasferisce questo bisogno al cuore del Figlio. La preoccupazione del prossimo diventa la sua preoccupazione dinanzi a Gesù Cristo. Maria crede nella potenza messianica di suo Figlio, nella sua potenza salvifica che libera dal male, da ogni male, iniziando da quelli più piccoli. Maria diventa dinanzi al suo Figlio portavoce delle sollecitudini umane: si fa mediatrice.

Che questi giorni di festa, e soprattutto i suoi rumori esteriori, non ci distolgano dal senso vero della festa, accostarci a Cristo attraverso Maria.

Allora Auguri a tutti di una buona Festa della Madonna.

Il mio augurio, attraverso voi, arrivi ai caltavuturesi che sono lontani e che non potranno essere presenti corporalmente qui ma che sicuramente lo saranno con lo spirito e la fede, per loro un ricordo affettuoso in quei giorni e in particolare il 10 settembre. Possa la vergine Maria intercedere per tutti e tutti soccorrere con il suo Materno aiuto. Buona Festa.

                                                                                                                        Don Nicola

                                                      PROGRAMMA DELLE CELEBRAZIONI

1-3  settembre Chiesa del Collegio

Ore  09.30       Santa Messa ed  Esposizione Eucaristica fino alle ore 12,00

Ore. 12.00       Celebrazione dell’ora sesta e reposizione

Ore  16,30       Esposizione Eucaristica

Ore  19,00       Celebrazione dei Vespri e  benedizione Eucaristica.

4 settembre  Domenica

Ore 08,00        Santa Messa    (Chiesa Madre)

Ore 09,00        Santa Messa    (Chiesa del Collegio)

Ore 09.30        Santa Messa    (Chiesa del Convento)

Ore 11,00        Santa Messa    (Chiesa Madre)

Ore 19,00        Santa Messa    (Chiesa Madre)

Ore 21.00     Celebrazione della Compieta

                    e trasferimento della Statua della   Madonna in Chiesa Madre.

5 settembre

Ore 18,15        Santo Rosario e Celebrazione dei Vespri.

Ore 19,00        Santa Messa con la partecipazione delle coppie

che ricordano il 25° e il 50° anniversario di Matrimonio     

( Chiesa Madre)

6 settembre

Ore 18,15        Santo Rosario e Celebrazione dei Vespri.

Ore 19,00        Santa Messa con la partecipazione dei gruppi parrocchiali   ( Chiesa Madre)

7 settembre

Ore 18,15        Santo Rosario e Celebrazione dei Vespri.

Ore 19,00        Santa Messa    ( Chiesa Madre)

8 settembre  Festa  della  Natività  della  B.V.  Maria

Ore 08,00        Santa Messa    (Chiesa Madre)

Ore 09.30        Santa Messa    (Ch. del Convento)

Ore 10.00       Santa Messa con la  Benedizione dei   bambini  

                       (Chiesa del Collegio)

Al termine processione con i bambini verso la Chiesa Madre

e omaggio floreale alla Madonna del Soccorso.

Ore 11,30        Santa Messa    (Chiesa Madre)

Ore 18,15        Santo Rosario  e Celebrazione dei Vespri.

Ore 19,00        Santa Messa    Chiesa Madre)

9 settembre

Ore 18,00        Santo Rosario meditato

Ore 18,30        Celebrazione solenne dei Vespri.

Ore 18,00        Santa Messa Presieduta da S. Ecc.za  Mons. Vincenzo Manzella   

 

10 settembre

FESTA DELLA MADONNA DEL SOCCORSO

Ore 08,00        Santa Messa con la partecipazione dei Confrati                 (Chiesa Madre)

Ore 09,00        Santa Messa    (Chiesa del Collegio)

Ore 09.30        Santa Messa    (Chiesa Madre)

Ore 10,45        Accoglienza delle Autorità civili

                        e Militari davanti la Porta della Chiesa.

Ore 11,00       Santa Messa Solenne

                        Con la partecipazione delle Autorità Civili

                        e Militari   (Chiesa Madre)

Ore 17,00        Santa Mess  (Chiesa Madre)

Ore 18.00       Solenne processione con L’immagine di Maria SS. del Soccorso.

 

 

manf mad

Commenta il post